Come imparare il cinese

Con una popolazione di 1,5 miliardi di persone, un’economia pari a quella degli USA e un predominio sempre più marcato nel settore tecnologico, la Cina è sempre di più il Paese di riferimento a livello internazionale. Per questo motivo è importante considerare di iniziare ad apprendere la lingua cinese, un’abilità in grado di offrire tantissime opportunità di business e di carriera, nonostante sia un processo particolarmente difficile. Ecco come imparare il cinese tramite corsi a pagamento, corsi gratuiti, app per i dispositivi mobili, canali YouTube ed esercizi online, anche da autodidatta.

Studiare il cinese da autodidatta è possibile?

La crescita economica della Cina, oggi arrivata quasi allo stesso livello degli Stati Uniti, insieme alla sua apertura al mondo e allo sviluppo di tecnologie estremamente innovative, sono tutti fattori che spingono sempre più persone verso l’apprendimento della lingua cinese. Si tratta ovviamente di una sfida complessa e difficile, soprattutto per chi decide di studiare il cinese da autodidatta, un percorso lungo e faticoso ma non impossibile.

Oggigiorno la Cina mette a disposizione tantissime opportunità di business e di lavoro, perciò conoscere il cinese è sicuramente un’opzione in grado di aprire molte porte. Basti pensare a chi desidera trovare impiego presso una grande impresa cinese, le persone che vogliono fare affari con il paese asiatico, oppure quanti lavorano nel settore del turismo, che con la conoscenza della lingua cinese possono offrire un servizio di qualità ai milioni di turisti cinesi che visitano ogni anno l’Italia e l’Europa.

Per cominciare questo cammino da soli è necessario innanzitutto studiare l’alfabeto cinese, iniziando a capire come funzionano i caratteri della lingua e la fase di interpretazione. Bisogna avere una base solida per affrontare lo studio di questa lingua, poiché a differenza di altri idiomi come l’inglese e il tedesco l’alfabeto e la sintassi sono completamente diverse.

Dopodiché è necessario immergersi nella cultura cinese, studiarne la storia e le tradizioni, cominciare ad allenare l’ascolto con video e conversazioni alla radio, migliorando lentamente la propria comprensione della lingua. Infine è essenziale fissare degli obiettivi realistici, prendendosi il tempo necessario in base ai propri impegni e al tempo a disposizione, abbinando agli esercizi pratici e allo studio della grammatica la parte pratica, ovvero il parlato, l’ascolto e la scrittura.

Come funziona la lingua cinese: pittogrammi e ideogrammi

Quando si parla di cinese bisogna fare una distinzione fondamentale, altrimenti si rischia di fare molta confusione. In realtà non esiste una sola lingua in Cina, ma sono presenti tantissimi dialetti differenti, a seconda della regione e della cultura di ogni zona. Gli idiomi principali sono il cinese mandarino e il cantonese, poi si possono trovare decine di lingue regionali e dialetti, come quelle relative alla zona del Tibet.

La maggior parte delle persone occidentali opta per lo studio della lingua cinese mandarino, una delle più diffuse, ideale per chi desidera comunicare con persone e aziende situate nelle grandi città della Cina, come Pechino e Shanghai. A questo punto è indispensabile imparare l’alfabeto cinese, che in realtà non esiste in quanto la lingua di basa su una struttura di ideogrammi, simboli stilizzati che possono rappresentare vari significati, inoltre in base al loro utilizzo e alla posizione assumono un significato differente.

Questo sistema è molto antico, infatti risale a più di 4.000 anni fa. La lingua cinese ufficiale è costituita da 214 ideogrammi principali, chiamati anche caratteri radicali, poiché forniscono la radice per la costruzione della maggioranza delle frasi. Un errore piuttosto comune, soprattutto per chi è all’inizio, è pensare che ogni ideogramma rappresenti una lettera dell’alfabeto, quando invece la lingua non presenta nessun tipo di alfabeto, infatti gli ideogrammi simboleggiano sillabe o parole di vario significato.

In alcuni casi questi simboli vengono chiamati anche pittogrammi, quando rappresentano direttamente l’espressione grafica del concetto di riferimento, mentre gli ideogrammi sono invece una rappresentazione totalmente astratta rispetto alla fonte originaria del simbolo. Oltre ai caratteri radicali, quelli di base, troviamo anche i significati uniti formati da vari caratteri semplici e i composti fonetici. Quest’ultimo sono creati da due elementi, il primo indica la categoria concettuale, il secondo aiuta nella pronuncia corretta della parola.

Infine è doveroso fare un accenno sul senso di lettura. A volte si possono incontrare le cosiddette rotazioni di senso, gruppi di simboli il cui significato dipende l’uno dall’altro, oppure i prestiti fonetici, simboli completamente slegati dal loro significato originale, i quali con il tempo hanno finito con l’assumerne uno completamente nuovo. Come risulta evidente studiare il cinese da autodidatta è abbastanza complesso, per questo motivo ora vedremo quali sono i migliori corsi online per apprendere la lingua cinese.

Miglior corso di cinese online gratis

Sul web si possono trovare diversi corsi di cinese, alcuni gratuiti sebbene offrano un livello piuttosto base, altri invece a pagamento con professori certificati, insegnanti madrelingua e livelli principiante, intermedio e avanzato. Un sito molto interessante per chi sta cominciando ora a studiare il cinese è Chine-culture.com, un portale in lingua italiana dedicato alla cultura del Sol Levante, il quale propone alcune lezioni sui principi dell’idioma cinese, tra cui saluti, presentazioni e fonetica.

Un altro sito web che offre materiale gratuito è InfoCina.net, una piattaforma che fornisce oltre 40 videolezioni telematiche senza nessun costo di sottoscrizione. Si comincia dai saluti, poi si passa allo studio dei caratteri, alle regole grammaticali e agli esercizi pratici per imparare il cinese, una soluzione ideale per chi è alle prime armi. Una risorsa utile è anche Language Chinese della BBC, dove vengono proposti materiali, video, esercizi e dizionari per imparare le basi della lingua cinese.

Miglior corso di cinese online a pagamento

Per chi desidera un corso veramente completo per il cinese consigliamo Yoyo Chinese, una piattaforma online in lingua inglese che mette a disposizione videolezioni, materiale di appoggio, uno studio completo della grammatica e una serie di situazioni comuni, per fare pratica con la lingua. Il prezzo per il corso completo è di 129 dollari, il quale include 200 videolezioni, quiz interattivi, accesso senza limitazioni al portale ed esercizi pratici di comprensione, altrimenti si possono comprare i singoli livelli, con prezzi da 10 a 29 dollari l’uno. La piattaforma propone anche corsi intermedi per imparare a conversare, oppure concentrati sullo studio dei caratteri cinesi, a partire da 149 dollari.

Per chi già conosce le basi della lingua cinese, ma ha bisogno di fare pratica con l’ascolto, segnaliamo due piattaforme specializzate nei dialoghi in cinese attraverso la modalità podcast. Il primo è Chinesepod, che propone una prova gratuita per dare un’occhiata al materiale presente, tra cui video con situazioni reali, dizionari interattivi, lezioni di allenamento dell’ascolto e 6 livelli differenti di videolezioni podcast. Il prezzo parte da 14 dollari al mese per il profilo Basic, fino ad arrivare a 29 dollari al mese per l’account Premium.

Una piattaforma simile è ChineseClass101, anch’essa realizzata completamente sui podcast, una modalità sempre più diffusa e apprezzata soprattutto nell’insegnamento delle lingue. All’interno di possono trovare quasi 1.500 lezioni audio e video, tool per allenare la conoscenza die caratteri cinesi, discussi dal vivo e lezioni dettagliate scaricabili in formato PDF. Il portale offre una sottoscrizione gratuita ma limitata a pochissimi video, in alternativa esistono piani Basic a 8 dollari al mese, Premium a 25 dollari al mese e Premium+ a 47 dollari al mese.

Altrettanto valido è il corso di cinese online Litao Chinese, fondato da un gruppo di donne esperte nell’insegnamento della lingua cinese. Oggi la piattaforma oltre 20 lezioni per i livelli principiante, basato soprattutto sulla conversazione e l’integrazione con lo studio di alcuni concetti grammaticali. Il prezzo è piuttosto elevato, dai 206 ai 445 dollari per il corso intero, tuttavia è possibile trovare un servizio personalizzato e molto materiale di appoggio di alta qualità.

Infine, per chi desidera prendere delle lezioni private online di cinese c’è Touch Chinese, una piattaforma riservata ai livelli intermedi e avanzati, dove è possibile tenere delle conservazioni con persone madrelingua. Le sessioni possono essere prenotate in anticipo, sono disponibili decine di tutor e insegnanti, ognuno dei quali con un tariffario differente, in media dai 12 ai 20 dollari a lezione.

Migliori app per imparare il cinese

Un modo per apprendere il cinese da autodidatti, ovvero senza frequentare una scuola ufficiale o contrattare un insegnante privato, consiste nell’utilizzo delle app per i dispositivi mobili. Si tratta senza dubbio di un sostegno utile per chi vuole imparare le lingue, poiché è possibile allenarsi in qualsiasi momento della giornata, sulla metro, l’autobus o durante la pausa pranzo. Naturalmente questo strumento va bene soltanto per chi deve cominciare, oppure per chi ha già un livello avanzato e desidera fare conservazione dallo smartphone con persone madrelingua.

Tra le migliori app per studiare il cinese c’è HelloChinese, disponibile per Android e iOS, un’applicazione facile da usare con una grafica semplice e intuitiva, che offre la scrittura dei caratteri, il riconoscimento vocale per correggere la pronuncia, un corso specifico per apprendere la pronuncia del cinese mandarino e una serie di corsi per vari livelli HSK. Un’ottima app è anche Learn Chinese & Learn Mandarin Free, un’applicazione per Android e iOS con oltre 500 videolezioni, tutte all’insegna del divertimento e del gioco, lo studio della grammatica ed esercizi per l’allenamento, con focus per i principianti.

Un modo per apprendere il cinese divertendosi è tramite Imparare Cinese per principianti, un’app per device Android che propone una serie di giochi, con i quali iniziare a prendere confidenza con ideogrammi e pittogrammi. Chi invece ha bisogno di ripassare le regole grammaticali del cinese, può scaricare l’app Chinese Grammar, un’applicazione davvero completa disponibile soltanto in lingua inglese, con la quale approfondire e migliorare la conoscenza della lingua cinese.

Infine segnaliamo anche Pleco Chinese Dictionary, un’applicazione estremamente interessante per avere sempre con sé un dizionario digitale di cinese. Purtroppo non è possibile tradurre dal cinese all’italiano, soltanto verso l’inglese, allo stesso si tratta di un modo eccellente per allenare non solo il mandarino ma anche la lingua anglosassone. Si tratta in assoluto del migliore dizionario app disponibile in rete, perciò se state studiando il cinese vi consiglio di scaricarla e salvarla nel vosto smartphone.

Esercizi di cinese online gratis

Chi inizia a studiare il cinese come autodidatta, oppure anche chi segue un corso professionale con un insegnante madrelingua, può trovare diversi siti web che propongono esercizi gratis per fare pratica con il cinese online. Ad esempio Loecsen offre un percorso semplice per migliorare la pronuncia, un modo facile per apprendere alcune parole essenziali come i saluti e i ringraziamenti.

Carino è anche il sistema ideato da Cinesando.org, il quale mette a disposizione degli utenti una serie di giochi in lingua cinese, per imparare divertendosi, tra cui il Sudoku e moltissimi quiz. In lingua inglese c’è invece Learning Chinese di Guihua Zhu, dove è possibile trovare esercizi per allenare l’intonazione, migliorare il vocabolario, allenarsi con i caratteri cinesi e apprendere parole tecniche utili per i professionisti.

Migliori canali YouTube per apprendere il cinese

Un modo per prendere confidenza con la lingua cinese è anche YouTube, oramai uno strumento indispensabile e gratuito per allenare l’ascolto e fare pratica con una nuova lingua. Tra i migiori canali di YouTube per imparare il cinese c’è YangYang, con oltre 260 mila iscritti e decine di video interessanti, collegato alla famosa piattaforma web Yoyo Chinese. Molto apprezzato è anche ChineseFor.us, un canale specifico per gli americani che vogliono apprendere il cinese, tuttavia il servizio è aperto a tutti coloro che masticano un minimo di inglese.

In lingua italiana le risorse non sono tantissime, infatti si possono trovare diversi video che offrono ore e ore di conversazione in cinese tuttavia quasi nessuno fornisce un percorso strutturato come i canali in lingua inglese. Un canale interessante è invece MingYan, il quale mette a disposizione gratuitamente degli utenti circa 75 video, un modo utile per imparare alcuni vocaboli e prendere confidenza con l’idioma.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *