Come scegliere i migliori plugin WordPress per affiliazione Amazon

Negli ultimi anni sta crescendo a dismisura perché permette a chi ha un sito o un blog di poter avere dei guadagni: stiamo parlando del processo di affiliate marketing, tramite cui l’affiliante (un’azienda o un’altra persona) paga una commissione all’affiliato ogni volta che viene effettuata una campagna promozionale o conclusa la vendita di un proprio prodotto. Tra i programmi di affiliazione c’è anche quello del colosso Amazon. Cioè tramite alcuni plugin WordPress ci si può affiliare ad Amazon ed iniziare a guadagnare sfruttando l’online.

Ma, prima di approfondire quali plugin scegliere, oltre all’ Amazon related product plugin, come suggerito su https://www.alessandropedrazzoli.com/guadagnare-con-le-affiliazioni-amazon/, vediamo innanzitutto come funziona l’affiliazione Amazon.

Per affiliarsi ad Amazon bastano pochi minuti

Per affiliarsi ad Amazon basta solo iscriversi gratuitamente al programma di affiliazione Amazon, selezionare il prodotto da promuovere o vendere sul proprio sito, creare il link personalizzato dell’articolo in questione e inserirlo come link ipertestuale di reindirizzamento nei contenuti pubblicati sul proprio blog o website. Non è previsto alcun canone mensile per l’affiliazione e spetta all’affiliato scegliere come ricevere il pagamento, usufruendo anche della possibilità (qualora non si raggiunga un volume di affari di almeno 25 euro) di sommare il guadagno del mese con quello successivo.

Ogni volta che un utente del tuo sito cliccherà sul link (o sul banner) con codice identificativo del prodotto Amazon e lo acquisterà, tu guadagnerai la tua percentuale (variabile tra il 3 e il 10%, a seconda della categoria di prodotto venduta).

4 plugin di WordPress per un’affiliazione di Amazon a regola d’arte

A questo punto, quali plugin WordPress sono reputati migliori sul mercato e sono quindi funzionali all’affiliazione Amazon? I migliori sono 4:

  • Il primo è l’Amazon Affiliate WordPress Plugin, che aggiorna automaticamente il prodotto quando viene modificata qualche caratteristica. Non solo, consente di usare degli shortcodes per creare dei propri modelli, in linea magari con la grafica e i colori del proprio sito. In ogni pagina del proprio sito, inoltre, è possibile creare più di un’anteprima di come si vedrà il prodotto (sia a livello testuale che come appaia l’immagine). I costi sono variabili a seconda di ciò che si scelga (per esempio, se si vuole un’ulteriore opzione di filtro negli elenchi il costo sarà maggiore);
  • Wp moneyclick, ideale anche per coloro che sono meno esperti, in quanto consente di creare dei box in modo facile e veloce. Inoltre, non bisogna neppure realizzare alcun tipo di script. È un plugin in continuo aggiornamento e scelto da coloro che vogliano intraprendere la carriera di affiliate marketer. Non solo, con questo plugin è possibile anche gestire più di un marketplace ed eventualmente inserire un comparatore di prezzi per i prodotti, così che l’utente possa scegliere l’offerta più vantaggiosa;
  • Easyazon, facile da utilizzare per la creazione di box di affiliazione in cui inserire il link del prodotto. Inoltre, tramite questo plugin è possibile vendere in 10 stati (Stati Uniti, Canada, Cina, Francia, Germania, India, Italia, Giappone, Spagna e Regno Unito). Tra le varie funzioni sono presenti i pulsanti per la realizzazione di una call to action ad effetto o di un pop-up del prodotto che si apre quando il cursore sarà posizionato sul prodotto stesso;
  • Amazon Associates Link Builder, il più semplice in assoluto in quanto per installarlo sul proprio wordpress basta solo copiare lo shortcode, dopo averlo scaricato direttamente dalla pagina dei plug-in di WordPress.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *