Come creare un blog su WordPress

È oggi risaputo che internet è ormai uno strumento centrale per ogni professionista, anzi, creare una presenza online è oggi fondamentale non solo per le aziende ma anche per i liberi professionisti e aspiranti tali. Aspiranti professionisti come fotografi, food blogger, fashion blogger e content creator, che vogliono dare vita a un’attività di tipo professionale e presentarsi al meglio davanti a pubblico e potenziali clienti, infatti, non possono basare la propria comunicazione sul web esclusivamente su profili social. Professioni come queste necessitano, infatti, di un sito o blog personale dove presentare i propri contenuti. In poche parole, avere un blog funzionante significa avere una finestra sul mondo dove esporre i propri servizi e le proprie creazioni. Uno dei modi più semplici per realizzare facilmente un blog di questo tipo è affidarsi alla piattaforma offerta da WordPress, che permette di realizzare il proprio progetto anche senza avere competenze di programmazione e a costi molto contenuti.

Scegliere hosting e dominio – il primo passo

Il primo passo per poter realizzare un blog utilizzando WordPress è acquistare un web hosting e un dominio internet. Questo, infatti, è un presupposto imprescindibile per avere un proprio blog. In genere con il termine hosting si intende uno spazio su un server messo a disposizione da un’azienda specializzata nella creazione e gestione di siti web. È proprio nello spazio hosting che viene istallato WordPress, ed è qui che è possibile archiviare tutti i file relativi al blog. Ovviamente, è bene precisare che non tutti gli hosting sono uguali. È fondamentale sceglierne uno affidabile, dalle elevate prestazioni, veloce, sicuro, e con spazio sufficiente a seconda delle proprie esigenze. Inoltre, un buon hosting deve garantire assistenza tempestiva in caso di problematiche del sito. Per i più inesperti, alcuni provider offrono soluzioni pensate appositamente per siti WordPress, che permettono di ricevere assistenza durante l’installazione e la scelta di template e plug-in. Dopo aver selezionato il proprio fornitore di hosting, occorre comprare un dominio, ovvero l’indirizzo che corrisponderà al sito web e che va digitato nella barra degli indirizzi per visitarlo. È bene scegliere un dominio facile da raggiungere e da ricordare, sufficientemente breve ed incisivo, che rimandi immediatamente al nome e al contenuto del blog. Ogni nome di dominio deve essere unico: sarà quindi necessario controllare quali nomi sono ancora disponibili e scegliere quello più adatto per la propria attività.

Personalizzare la grafica del sito

Una volta ottenuto un hosting, registrato il proprio dominio e installato WordPress, siamo pronti per personalizzare il nostro sito. A questo punto, un aspetto molto importante da non sottovalutare assolutamente è l’estetica del proprio blog. È risaputo, infatti, che un blog rimane impresso nella mente dei visitatori prima di tutto grazie alla grafica e allo stile, che deve essere personale e richiamare i suoi contenuti in modo coerente. In genere, la piattaforma WordPress mette a disposizione dei temi e dei template realizzati da sviluppatori professionisti, e che possono essere scelti da coloro che aprono il loro blog con un semplice click. Alcuni sono gratuiti, altri, invece, vanno acquistati. Tuttavia, entrambe le opzioni garantiscono una personalizzazione della propria piattaforma web. Una volta scelto quello adatto al proprio sito web, non solo è possibile applicare il tema, ottenendo un risultato molto simile alla demo, ma è anche possibile personalizzarlo, al fine di renderlo unico per il proprio blog. Tuttavia, per quanto riguarda la personalizzazione di un tema, se non si possiedono le competenze necessarie in merito, è meglio rivolgersi ad un professionista nell’ambito del web design. Altrimenti, si corre il rischio di commettere errori e avere effetti controproducenti. Questo perché il codice del tema deve essere scritto in maniera efficiente per poter essere letto da WordPress nel modo corretto e non rallentare il caricamento delle pagine.

Conclusioni

Abbiamo registrato il dominio, scelto un hosting e personalizzato il nostro sito web con il tema WordPress adatto, ora non resta che aggiungere la parte fondamentale di ogni spazio online: i contenuti. Che si tratti di un blog di viaggi, di moda o di fotografia, l’importante è proporre contenuti autentici e di qualità, dai testi alle immagini, per rendere il proprio sito web interessante e professionale.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *